La casa di Giuseppe Rossetto

Alla ricerca delle radici della famiglia Rossetto ho fatto alcune ricerche sulla casa di Giuseppe Rossetto, mio nonno, in loc. Maralde di Limena (PD).

Rossetto casa
La casa è un fabbricato a due piani:
– piano terra, in cui erano cucina, cantina e stalla;
– primo piano, in cui erano camera, granaio e fienile.
Davanti erano gli orti ed il pozzo.
Al tempo in cui mia mamma era piccola (1930 – 1940), nel fabbricato vivevano tre famiglie:
– Rossetto Luigi (parte sinistra)
– vedova di Rossetto Antonio (parte centrale)
– Rossetto Giuseppe (parte destra)

La casa oggi

La casa è ancora esistente [ Link a GoogleMaps ]:

maralde via ceresara oggi

via ceresara casa oggi street view

Nel Catasto Austriaco del 1808-1831 la casa risulta già presente:

catasto_01

e viene identificata con il numero 289:

catasto_02

anche nell’aggiornamento del 1842 è ben identificata:

catasto_03

Consultando i registri dei terreni risulta:

catasto_04

La casa è stata costruita nei primi anni del 1800 e, dal registro dei proprietari, risulta essere di:

catasto_05

Da questo documento sembra risultare che, nei primi anni del 1800, Rossetto Antonio (vedi la pagina sull’albero genealogico) abbia lasciato in eredità le sue proprietà ai figli: Alessandro, Giovanni, Maria Luigia, Santa, Sante, Valentino.
Quindi nel 1842 la casa risulta di proprietà di Rossetto Santa, maritata Bortoletto.
Nella cartina seguente vengono indicate le case di proprietà dei fratelli Rossetto, figli di Antonio.

Rossetto carta insieme catasto limena 1842
Mia madre ricorda che si diceva come, nella Prima Guerra Mondiale, la casa fosse stata adibita a sede di un comando militare che aveva ricavato le prigioni nei locali per gli animali (porcile e pollaio) e che il Comandante fosse severissimo e non molto benvoluto, in particolare dal cuoco.